Dic 07

La Chiesa africana fa i conti con sacrifici umani e vampiri

La Nuova Bussola quotidiana

3 Novembre 2017

di Anna Bono

Da alcuni giorni in Gabon, Africa occidentale, la Conferenza episcopale ha avviato una campagna contro i sacrifici umani e i crimini rituali, pratiche frequenti che si intensificano in coincidenza con certi eventi, ad esempio le elezioni, quando i candidati ricorrono alla stregoneria per aumentare le probabilità di vittoria. Si ritiene infatti che gli organi umani siano ingredienti che rendono particolarmente efficaci talismani e riti propiziatori acquistati per avere successo, fare carriera, avanzare di grado.

Leggi il resto »

Dic 07

Il conformismo che nega il no all’utero in affitto

Avvenire 1 Dicembre 2017

Un sondaggio chiaro e le letture interessate

di Lucia Bellaspiga

Il piacere dell’onestà è (anche) leggere in modo retto i dati di un sondaggio, specie quando tocca argomenti epocali. E il sondaggio nella fattispecie riguarda la pratica dell’utero in affitto, illegale in Italia e nella stragrande maggioranza dei Paesi, anche se il business preme e le cifre a cinque zeri (tanto “costa” ogni bambino “prodotto”) muovono gli interessi di lobby decise a tutto.

Leggi il resto »

Dic 07

Africa, dall’islam al cristianesimo sola andata

La Nuova bussola quotidiana

24 Novembre 2017

di Stefano Magni

Non esiste un censimento ufficiale dei musulmani che si sono convertiti al cristianesimo. Non esiste per ovvie ragioni: rischiano di essere assassinati oppure condannati a morte nei regimi in cui vige la sharia. Esiste, tuttavia, una serie di studi che dimostra come sia in crescita la tendenza alle conversioni, dall’islam al cristianesimo. Un fenomeno che sarebbe forte soprattutto nelle regioni dell’Africa sub-sahariana, al confine fra l’area a maggioranza musulmana e quella a maggioranza animista cristiana.

Leggi il resto »

Dic 07

Giuda, uno di noi

Per Rassegna Stampa 7 Dicembre 2017

Un romanzo, ma anche una ricostruzione rigorosa sui motivi per cui il discepolo diventato sinonimo di tradimento ha consegnato di fatto Cristo ai suoi carnefici

di Pietro Licciardi

Leggi il resto »

Dic 07

Le ragioni del ritorno del latino in chiesa

La Nuova Bussola quotidiana 29 Novembre 2017

di Nicola Bux

Da milleseicento anni la lingua ufficiale della Chiesa cattolica romana è il latino, come della Chiesa di Costantinopoli è il greco antico, di quella di Mosca lo slavo ecclesiastico, dei luterani il tedesco medievale. Il latino è quindi anche la lingua della liturgia romana, come di altre liturgie occidentali: segno di unità ecclesiale che travalica tempo e spazio, perché collega le generazioni cristiane dai primi secoli sino ad oggi, e perché permette a tutti i cattolici di unirsi in una sola voce; è la chiesa universale che prega per bocca dei suoi figli senza distinzione di razza e cultura.

Leggi il resto »

Dic 07

La “sinistra” accoglienza

Libero, 27 novembre 2017

È curioso lo slancio umanitario che ha colto d’improvviso la Sinistra italiana di fronte all’inedita marea migratoria di questi mesi. Perché storicamente non ha proprio le carte in regola in tema di “accoglienza”.

Antonio Socci

Leggi il resto »

Dic 07

Nostra Signora di Bopfingen

di Rino Cammilleri

Leggi il resto »

Dic 04

Servono veri uomini per salvare la nostra civiltà

ProVita Onlus 25 agosto 2017

di Teresa Moro

In questi giorni si parla molto di terrorismo e di islam. L’Europa, così priva di radici, è ingabbiata in una morsa di terrore. Cosa fare, di fronte a tutto questo? Occorre tornare a scoprire e a difendere le nostre radici cristiane, e per fare questo servono soprattutto uomini virili, che siano disposti a scendere sul campo di battaglia.

Leggi il resto »

Nov 30

Nostra Signora del buon consiglio

 

di Rino Cammilleri

Leggi il resto »

Nov 30

Corea del Nord, fuga dalla disperazione

La Nuova Bussola quotidiana

21 Novembre 2017

di Stefano Magni

Il 13 novembre scorso, un militare nordcoreano ha tentato di fuggire in Corea del Sud. Era in una posizione privilegiata, a guardia del confine, dunque ha tentato l’impensabile: ha preso un fuoristrada e si è lanciato verso la frontiera, oltre l’ultima cortina di ferro rimasta. Ce l’ha fatta, ma è ancora sospeso fra la vita e la morte. I suoi commilitoni del Nord, obbedendo agli ordini, gli hanno sparato contro e lo hanno colpito con cinque proiettili.

Leggi il resto »

Post precedenti «