L’Uomo “sinistro” è cambiato così.

Dal blog di Aldo Maria Valli

Da Macron a Saviano, da Trudeau alla Boldrini

di Davide Lovat

C’è un termine coniato dai cinesi per definire il tipico elettore di Sinistra del mondo occidentale: baizuo (letteralmente significa: “Sinistra dei bianchi”). Il termine è in parte dispregiativo e in parte sarcastico, ma particolarmente utile come neologismo che potremmo recepire anche noi, perché dà un nome preciso a una categoria sociale che nella nostra lingua ancora non ce l’ha. Infatti, nel linguaggio comune, gli elettori di Sinistra vengono ancora chiamati da tutti gli altri “comunisti”, come quando aderivano collettivamente al marxismo e alla lotta proletaria, ma è un retaggio linguistico assolutamente sorpassato e inadeguato.

Continue reading

«Io ho visto: trafficanti e Ong sono i “bus” del mare»

La Nuova Bussola quotidiana

21 Novembre 2022

Le donne stuprate in Libia, il trasbordo come merce umana da un autobus del mare (i trafficanti scafisti) all’altro (le Ong); il Governo sempre informato sugli spostamenti, il razzismo nordafricano per i nigeriani e le partenze sotto minaccia di morte. Il racconto alla Bussola di Cristian Ricci, che ha lavorato come addetto alla sicurezza su una nave di Save the Children: «Il primo dovere morale è non farli partire, altrimenti continueranno a morire».

di Stefano Chiappalone

Continue reading

I Poveri del Libano

newsletter n. 13 Dicembre 2022

di padre Damiano Puccini

Notiziario di un gruppo di volontari di “Oui pour la vie”, un’associazione di volontariato con sede a Damour in Libano, legalmente riconosciuta impegnata in favore dei più poveri di ogni appartenenza religiosa e provenienza www.ouipourlavielb.com Facebook: Damiano Puccini

Continue reading

C’era una volta in America. O dell’Oscuro Signore della propaganda

Ricognizioni

9 Novembre 2022 

di Paolo Gulisano

Quanto è accaduto e sta ancora accadendo con l’avvio del processo definito “Grande Reset” da Klaus Schwab, ha suscitato non poco stupore in chi ha conservato intatto un pensiero libero e critico. C’è a chi sembra inverosimile che una massa enorme di persone abbia ciecamente seguito le direttive del Pensiero Unico, e tra questi anche persone colte, istruite, informate. Qualcuno ha persino parlato di una forma di ipnosi collettiva.

Continue reading

Il vescovo che per il Vangelo sfido il comunismo

Il Timone n. 222 Novembre 2022 

Anton Durcovici ,nonostante le minacce, durante la persecuzione anticristiana rumena non fermò la sua missione di pastore per questo finì in una delle carceri più terribili del mondo

di Rino Cammilleri

Continue reading

La sovranità (di Bertrand de Jouvenel)

 Genicot_cover (da Totus tuus network)

Bertrand de Jouvenel non può certo essere considerato un autore cattolico, tuttavia la sua opera è una delle migliori critiche alla “democrazia moderna”. Quel genere di democrazia, non dimentichiamolo, che Giovanni Paolo II descrisse con queste parole: “Una democrazia senza valori si converte facilmente in un totalitarismo aperto oppure subdolo, come dimostra la storia” (Enciclica Centesimus Annus, n° 46).

Il mondo cattolico, in particolare dal secondo dopoguerra, è caduto nella trappola del maritainismo facendo della democrazia moderna un dogma, anziché una delle tre possibili forme di governo. In Italia, grazie a Don Giuseppe Dossetti, Alcide de Gasperi e altri politici formatisi all’Università Cattolica, questo fenomeno si è manifestato in modo concreto con un culto più specifico, quello verso la Costituzione repubblicana. Di più, dagli anni del post-Concilio, i pochi e pauperi interessati alla Dottrina Sociale della Chiesa, hanno considerato la democrazia come un dato di fatto, non criticabile nemmeno teoricamente.

Infine, oggi, durante il Pontificato del S. P. Francesco I, il culto della democrazia è divenuto parte del “pacchetto valoriale di base” con cui dei Pastori vanno alla ricerca del plauso del mondo.

È in questo contesto che reincontriamo De Jouvenel, considerandolo un grimaldello per tentare di smuovere il vigente mainstream culturale.

Raccomandiamo ai nostri lettori l’uso di de Jouvenel “cum grano salis poiché, accanto ad analisi acute  stanno anche elogi di autori pessimi, quali Ludwig Von Hayek e la scuola austriaca, liberali in politica e marginalisti in economia.

Lettera del Ministro Valditara agli studenti per il Giorno della Libertà: “Il crollo del Muro ci restituì un’Europa libera e democratica, non dimentichiamo”

Dal Sito del Ministero dell’ Istruzione 10 Novembre 2022

“Care ragazze e cari ragazzi, la sera del 9 novembre del 1989 decine di migliaia di abitanti di Berlino Est attraversano i valichi del Muro e si riversano nella parte occidentale della città: è l’evento simbolo del collasso del blocco sovietico, della fine della Guerra Fredda e della riunificazione della Germania e dell’Europa.

Continue reading

Luigi Durand de la Penne, Teseo Tesei e tutti gli eroi della X Mas ci perdonino

L’Opinione 14 Novembre 2022

di Ferdinando Fedi

Probabilmente i responsabili della Rai,che hanno cacciato Enrico Montesano da un programma televisivo per aver indossato una maglietta recante un simbolo della Decima Flottiglia Mas, non hanno mai sentito parlare di Luigi Durand de la Penne, di Teseo Tesei e delle altre 34 medaglie d’oro al valor militare appartenenti a quella speciale Unità della Marina militare, molte delle quali “alla memoria”, per aver sacrificato la vita per il nostro Paese.

Continue reading

Cina, traffico di uomini e droga: come fa miliardi Xi Jinping           

Libero quotidiano

6 Novembre 2022

di Andrea Morigi

È a Wuhan il centro della produzione mondiale di Fentanyl e di precursori di droghe. Tanto che nel 2020 il virus Sars-Cov 2, dopo essere sfuggito l’anno precedente diffondendo la pandemia, aveva provocato non soltanto la chiusura dei laboratori, ma anche delle industrie chimiche locali, causando una penuria a livello globale di oppiacei e stupefacenti dovuta al blocco delle esportazioni.

Continue reading

La sconcertante rivelazione del demonio su Benedetto XVI

Luce di Maria 13 maggio 2022

Alla presenza del sacerdote, il diavolo in persona durante un esorcismo, ha dovuto confessare cosa accade davanti alle azioni del Papa emerito, rivelando quale sia tutta la vera potenza del magistero di Benedetto XVI contro l’azione del demonio.

di Giovanni Bernardi

Continue reading