Gheddafi diceva la verità sull’islam L’Europa rischia di indossare il velo

La Verità 21 luglio 2020

Quella di Allah è religione di conquista. Non fatevi incantare dai buonisti: o si reagisce o finiamo sotto il giogo di Maometto.

di Silvana De Mari

Continue reading

Testo unificato Zan “anti-omotransfobia”: perché è liberticida e discriminatorio

Centro studi Rosario Livatino

13 Luglio 2020

L’on. Zan, relatore delle p.d.l. contro la omotransfobia ha depositato in Commissione Giustizia alla Camera, il testo unificato, che sarà oggetto di discussione e di esame nei prossimi giorni: pubblichiamo una scheda di lettura critica dell’articolato, che costituisce una sorta di appendice del volume OMOFOBI PER LEGGE? Colpevoli per non aver commesso il fatto (a cura di A. Mantovano- contributi di Farri, Airoma, Ronco, Leotta, Cavallo e Respinti), Cantagalli, Siena 2020.

Continue reading

Un esercito di sottomessi: servi volontari nascosti dietro le mascherine

La Verità – 19 luglio 2020

Molti italiani hanno deciso di tenere il viso coperto anche se la legge non glielo impone più. Una forma di asservimento sanitario prodotto dallo stato di emergenza infinito. Ma, oltre alla faccia, l’individuo perde la personalità, diventando un burattino del potere

di Claudio Risé

Continue reading

Nantes, il sospetto di Antonio Socci: “Perché nessuno parla di cristiano fobia”?

Libero 19 Luglio 2020  

di Antonio Socci

Secoli di fede, di storia e di arte che vanno in cenere: così va in cenere la nostra anima, la nostra identità. Stavolta il fuoco ha colpito la cattedrale gotica di Nantes. Dopo l’incendio che ha devastato Notre Dame a Parigi nell’aprile 2019 è un altro colpo durissimo alla millenaria cristianità francese. E se per Notre Dame si è escluso l’attentato (ma si aspettano altre convincenti spiegazioni), nel caso di Nantes si indaga sulla pista dolosa.

Continue reading

Il Vaticano II e il Calvario della Chiesa

Duc in Altum – blog di Aldo Maria Valli – 13 Luglio 2020

Cari amici di Duc in altum, nel dibattito in corso sul Concilio Vaticano II si inserisce padre Serafino Maria Lanzetta con un autorevole contributo che mi ha inviato e che volentieri vi propongo.

By Aldo Maria Valli

Continue reading

Nino Spirlì, omosessuale politicamente scorretto: «No al ddl Zan»

International Family News

16 Luglio 2020  

Il vicepresidente della Regione Calabria: «La vera omofobia è definire le persone in base a categorie sessuali»

Federico Cenci

Continue reading

I Sudisti erano i buoni. E vi spieghiamo perché

Ricognizioni 16 Luglio 2020

Antonio de Felip

In seguito ai violenti disordini promossi negli USA dagli antifà e dai Black Lives Matter sono ripresi gli abbattimenti dei monumenti ai Confederati, già iniziati qualche anno fa come manifestazione di odio nei confronti dei bianchi e dei molti abitanti del Sud che ancora si riconoscono nei valori e nella storia della Confederazione.

Continue reading

Hanno ragione gli abortisti

International Family News

15 Luglio 2020  

La legge più estrema del mondo, approvata in marzo in Nuova Zelanda, mostra al mondo la verità scomoda: l’aborto è infanticidio

di Cristina Tanburini

Continue reading

Contro la religione progressista: non solo difendere la civiltà occidentale, ma rivendicarne con orgoglio le realizzazioni

Atlantico 17 Luglio 2020  

di Umberto Camillo Iacoviello

Tra le idee dominanti della nostra epoca la più caratterizzante è quella della cieca fiducia nel progresso della storia, ovvero la convinzione che il presente (e il futuro) rappresenti il punto più alto dell’evoluzione storica umana.

Continue reading

“Una d’arme, di lingua, d’altare”? Considerazioni sull’identità italiana pre- e post-risorgimentale (G de Antonellis)

animalfarm

(da Alta Terra di Lavoro)

l punto di partenza dello scritto, che rientra pienamente nella letteratura “anti-risorgimentale” degli ultimi decenni, è che l’Italia nel periodo del c.d. Risorgimento 1861-1870 è stata sì unificata politicamente ma non certo unita dal punto di vista culturale, economico, sociale e religioso.

Oggi se l’Italia è indubbiamente “una” dal punto di vista legislativo e linguistico, al contrario continua a non essere “una” dal punto di vista politico, religioso e culturale. E questo a causa di vari motivi ma, riteniamo, di fondo per la mancanza di una classe dirigente politica e amministrativa indisponibile (o incapace) di riconoscere l’identità profonda e servire l’interesse nazionale del nostro Paese. Tranne alcune eccezioni politiche, una ulteriore dimostrazione è la incredibile “gestione” dei flussi migratori negli ultimi decenni.