Cinquanta biografie di santi in un libro

Abstract:  Cinquanta biografie di santi in un libro. La raccolta di figure con le quali Plinio Correa de Oliveira – uno dei maestri del pensiero cattolico contro-rivoluzionario del secolo XX-  era solito introdurre le sue conferenze, ordinate in base al giorno della memoria liturgica: dal 12 gennaio con san Benedetto Biscop fino al 10 dicembre quando si celebra la Traslazione della Casa di Loreto. Hanno come filo conduttore l’attenzione all’apostolato per i nostri giorni e ne fanno una raccolta edificante e attuale. Tra i cinquanta santi non mancano figure di grande spessore: da sant’Ignazio di Loyola a sant’Agostino, da Carlo Magno a san Pio V, sant’Alfonso Maria de’ Liguori, san Giovanni Maria Vianney e tanti altri cari alla devozione del grande pensatore contro-rivoluzionario.

Continua a leggere

Il New York Times demolisce le cure di genere ai minori

Abstract: il New York Times demolisce la narrazione sulle cure di genere ai minori. non esistono prove della transizione ormonale quale misura efficace per la prevenzione del suicidio. Esistono invece bambini con disforia di genere «che spesso presentano una serie di comorbidità psichiatriche, con un’alta prevalenza di disturbi dell’umore e d’ansia, traumi, disturbi alimentari e condizioni nello spettro autistico, tendenze al suicidio e autolesionismo. Ma che invece di essere trattati come pazienti che meritano un aiuto professionale imparziale, diventano spesso pedine politiche».

Continua a leggere

Laica, santa, ignaziana: “Mama Antula”

Laica, santa, ignaziana: “Mama Antula”

“Mama Antula”

Alleanza Cattolica 12 Febbraio 2024

La canonizzazione di una donna speciale, innamoratasi degli Esercizi ignaziani quando la Compagnia di Gesù era appena stata soppressa

di Marco Invernizzi

Continua a leggere

Il divorzio tra educazione e istruzione il male della scuola

Abstract: Il divorzio tra educazione e istruzione il male della scuola frutto del luogo comune secondo cui esisterebbe un’istruzione neutra. Invece sempre si educa mentre si istruisce, perché la prima comunicazione è quella dell’essere, e solo dopo arrivano le parole, altrimenti non sarebbe necessaria la relazione viva con i ragazzi, ma basterebbe caricare le lezioni sulla rete. In senso stretto non esiste insegnamento in differita, ma solo in diretta. Le nozioni più raffinate da sole non rendono umani, tutto dipende da come gli insegnanti si relazionano tra loro e con i ragazzi, perché, prima delle nozioni, sono le relazioni a essere generative dell’io e del sapere. È nella relazione che si impara a sentire il valore del sé come destinatario del dono del sapere.

Continua a leggere

Capitalismo woke: l’inizio della fine?

Ricognizioni 9 Febbraio 2024

di Antonio de Felip

Una grandissima, ben nota azienda di telecomunicazioni, un tempo eccellenza italiana, oggi caduta nelle grinfie dei soliti predatori francesi e di fondi speculativi americani che si stanno facendo la guerra sulle sue e nostre spoglie, ha mandato in onda una pubblicità che in realtà è una clip di pura propaganda ultrafemminista, una “denuncia” incupita da un angosciante vittimismo come atto d’accusa al cosiddetto “gender gap”. Immancabile la scarpa rossa – con tacco stellare – nel finale del video.

Continua a leggere

La religione dell’Anticristo

Blog di Sabino Paciolla 9 Febbraio 2024  

Di seguito segnalo all’attenzione e alla riflessione dei lettori di questo blog l’articolo scritto da Mark Dooley e pubblicato su The European Conservative. Visitate il sito e valutate liberamente le varie opzioni offerte e le eventuali richieste. Ecco l’articolo nella traduzione da me curata. 

Continua a leggere

Ritorno all’Ordine: Cosa intendiamo per Società Organica Cristiana

Tradizione Famiglia Proprietàla società organica cristiana newsletter 8 Febbraio 2024  

di John Horvat

Forse il modo migliore per descrivere una società cristiana organica è prendere esempio da una società del passato, che è esistita nella cristianità di un tempo.

Continua a leggere

Il nuovo ecologismo ideologico

Ci vogliono estinti. Il nuovo ecologismo ideologico
Abstract: il nuovo ecologismo ideologico vuole l’estinzione dell’umanità. Conoscere le radici teoretiche dell’ambientalismo come si è andato configurando in questa epoca, il carattere gnostico che, in fondo, è un progetto di virtualizzazione dell’intera realtà o, se vogliamo, una “nuova creazione” e il vero concetto di vivere secondo natura, che  non vuol dire abbracciare gli alberi o lasciare libero sfogo agli istinti materiali, compresi quelli contro natura, ma significa vivere nel rispetto di un ordine che ha già in se stesso le proprie finalità. Trascrizione della ella conferenza tenuta da Stefano Fontana, direttore dell’Osservatorio, su invito della parrocchia San Giuseppe a Marina di Ravenna.

Continua a leggere

L’identità europea svanita

Corriere della Sera 5 febbraio 2024  

Vengono finanziati alcuni settori: le materie umanistiche passano – ed è un errore – in secondo piano  

di Ernesto Galli Della Loggia

Continua a leggere

Lenin fu il vero padre del totalitarismo

Lenin fu il vero padre del totalitarismoLa Verità 21 Gennaio 2024 

di Marcello Veneziani

Quando morì Vladimir Illich Ulianov, detto Lenin, il 21 gennaio del 1924, la delegazione dei comunisti italiani al suo funerale non era guidata da Gramsci o da Togliatti, ma da Nicola Bombacci, per espressa volontà del Cremlino. Bombacci era il compagno italiano più vicino a Lenin; era a capo dei massimalisti rivoluzionari, guidò la scissione dei comunisti, volle la falce e martello nella bandiera rossa, sull’esempio sovietico. E poi fondò in Italia La Verità, slla scia della Pravda di Lenin e Trozskij. Salvo concludere la sua vita da fascista, fucilato a Dongo e appeso per i piedi dai suoi ex-compagni a Piazzale Loreto, accanto al corpo di Mussolini.

Continua a leggere