Tag: fisco

Il vizio delle tasse

Il Foglio, 26 ottobre 2019 La presunzione di volerci educare a consumi più etici è l’ultima trovata ipocrita dello stato vorace di Serena Sileoni e Carlo Stagnaro

Continue reading

Eliminare il contante, l’idea leninista per liquidare la libertà

La Nuova Bussola quotidiana 15 Ottobre 2019 L’eliminazione del contante, voluta da questo governo, significa pagare (al sistema bancario) per pagare ed essere pagati, ma soprattutto favorire il controllo di Stato sui movimenti di danaro costretti alla dimensione elettronica-virtuale, e cioè a ridurre la riservatezza, ch’è uno dei costitutivi della libertà. Già Lenin ci aveva pensato. di Giovanni Formicola

Continue reading

Lo dice anche la dottrina sociale della Chiesa: è giusto reagire contro la “persecuzione fiscale”

La nuova Bussola quotidiana, 5 gennaio 2016 Massimo Introvigne  Il discorso di Capodanno del Presidente della Repubblica, che ha indicato nell’evasione fiscale il principale problema della nostra economia, ha suscitato molteplici reazioni: non tutte favorevoli, per usare un eufemismo. Al di là delle polemiche, l’occasione è buona per chiedersi da una parte se davvero l’evasione …

Continue reading

I benefici della bassa tassazione

Storia Libera Anno I (2015) n. 1 Guglielmo Piombini (*) Personalmente ritengo che nessuna imposta sia rispettosa dei diritti degli individui o benefica per la società. Il miglior sistema fiscale sarebbe quello a tassazione zero, basato su contributi puramente volontari. Dovendo però affrontare il tema delle tasse su un piano più concreto, vorrei presentare alcuni …

Continue reading

Il governo è sempre in cerca di casa. La nostra

La Nuova Bussola quotidiana 2 novembre 2014 di Rino Cammilleri L’italiano, quando teneva famiglia, aveva il record mondiale del risparmio. E questo risparmio andava in primis alla casa, che l’italiano si toglieva anche il pane di bocca pur di costruirsi, così che almeno i suoi figli avessero quel punto di partenza che lui non aveva avuto. Gli …

Continue reading

La Questione Fiscale

Osservatorio Internazionale Cardinale Van Thuân sulla Dottrina sociale della Chiesa  4 novembre 2014 di Samuele Ceccotti Rifacendosi ai dati di una ricerca demoscopica recentemente condotta dalla società di sondaggi SWG, Piero Ignazi scriveva l’11 luglio 2013 su l’Espresso del “marchio di infamia che circonda gli evasori, considerati i peggiori nemici della nostra società, addirittura sopra …

Continue reading

L’obiezione fiscale è legittima?

Radici cristiane n.98 ottobre 2014 Una lettura”cattolica”dell’obiezione fiscale consiste nella legittima opposizione ad una norma statale contraria a giustizia. È la legge positiva, ogni singola legge positiva, a dover essere conforme alla legge divina, al diritto naturale e, quando ciò non si dia, il cittadino non è tenuto all’obbedienza per il semplice fatto che quel …

Continue reading

La trappola della liquiditá. Una lettura istituzionalista

Centro studi Toqueville-Acton 22 settembre 2014 di Francesco Forte Fra i guai dell’economia e della finanza italiana, c’è adesso, in modo vistoso una “trappola” della liquidità, che colpisce famiglie, imprese e banche. Le famiglie, dice il Censis, adesso risparmiano più che negli anni scorsi e non impiegano una parte cospicua di questo risparmio, lo tengono …

Continue reading

Il cattolicesimo produce evasori? Nient’affatto. Ed e’ anzitutto lo stato che viola il patto sociale

Libero, 3 agosto 2014 Antonio Socci Rossella Orlandi, il nuovo direttore dell’Agenzia delle entrate, ha esordito con una gaffe: “In Italia sanatorie, scudi, condoni, sono pane quotidiano. Siamo un paese a forte matrice cattolica, abituato a fare peccato e ad avere l’assoluzione”. Parole che hanno indignato “Libero” e suscitato l’ovvia reazione dei cattolici a cui …

Continue reading

Confessioni di un finanziere: “Incasso tangenti per lo Stato”

Libero.it 26 aprile 2014 Memorie di un finanziere della polizia tributaria. Si potrebbe intitolare così il sorprendente documento esclusivo che state per leggere. Si tratta della trascrizione, fedele alla lettera, del disarmante sfogo di un disincantato, onesto e preparato maresciallo della Guardia di Finanza, impegnato da diversi lustri nei temutissimi controlli alle imprese.

Continue reading