I Poveri del Libano

 Newsletter n. 11 Ottobre 2022

Notiziario di un gruppo di volontari di “Oui pour la vie”, un’associazione di volontariato con sede a Damour in Libano, legalmente riconosciuta impegnata in favore dei più poveri di ogni appartenenza religiosa e provenienza www.ouipourlavielb.com Facebook: Damiano Puccini

di padre Damiano Puccini

Tre anni di crisi devastante in Libano hanno fatto sprofondare i libanesi nella miseria. A soffrire di più sono i bambini, colpiti nella loro salute,nel loro benessere psichico e rimasti senza  istruzione, infrangendo le loro speranze e distruggendo le relazioni familiar. La  fotografia della società libanere è a dir poco drammatica come è stata mostrata dall’ultimo rapporto dell’Unicef.

La crisi economica e finanziaria in atto nel Paese dei Cedri fa precipitare il 90% degli abitanti sotto la soglia della povertà e si vive sempre con un’ora di corrente elettrica al giorno. Si stima che il 70% delle famiglie sia costretto a chiedere un prestito per il cibo o ad acquistare alimenti a credito.

In Libano la sanità è interamente privata e con la crisi ai familiari viene chiesto di procurarsi anche i medicinali più banali come gli antibiotici, perché gli ospedali non hanno i soldi per comprarli.

Il prezzo del dollaro americano, e di conseguenza di tutta la merce, è aumentato di 26 volte, (passando dalle 1500 alle 39.000 lire libanesi), malgrado che gli stipendi nella valuta nazionale sono rimasti gli stessi. Prima del 2019, un soldato ad esempio guadagnava 1500$ al mese, ad oggi soltanto 65.

Inoltre il governo impone continue restrizioni sulla quantità di denaro che i cittadini possono prelevare dai propri conti bancari, scatenando grandi proteste tra la popolazione.L’inflazione è ormai al 210 per cento, la svalutazione della lira libanese al 95%.

La nostra associazione “Oui pour la Vie” continua ancora a tenere aperta la cucina di Damour, l’ambulatorio per i test sanitari e per AIDS, droga e alcool, il centro di ascolto per le medicine e la scuola per bisognosi di ogni appartenenza e provenienza.  Si chiedono sempre a tutti aiuti e pubblicità.

Karim di 12 anni soffre a causa di una grande infezione all’intestino e se non avrà accesso alle cure ospedaliere, completamente a pagamento, può rischiare di morire. Dopo la visita a casa dei nostri volontari di “Oui pour la Vie”, è cominciato il nostro solito “lavoro” per trovare il denaro necessario per il ricovero in ospedale.

Uno dei nostri volontari (E) ha venduto una collana, un’altra (M) ha annullato l’acquisto di un mobile di cui aveva bisogno, un altro (D) ancora ha accettato una proposta di lavoro aggiuntiva sul suo computer per un mese e mezzo e infine (J) ha cominciato a raccogliere aiuti tra i suoi amici e vicini.

Malgrado tutti questi problemi economici e sociali, esortiamo sempre tutti a conservare la fede di cuore per superare queste difficoltà e aiutare con generosità sicuri della parola del Vangelo: “Date, e vi sarà dato”.

Ad oggi, purtroppo non abbiamo ancora raggiunto la cifra necessaria per iniziare i trattamenti per Karim e facciamo appello alla generosità e alla sensibilizzazione di tutti per questa situazione molto delicata da affrontare.

In settembre abbiamo riaperto la nostra scuola di Damour. Gli alunni dello scorso anno, hanno superato gli esami e sono stati ammessi al “livello avanzato” di insegnamento. Sono state proprio le famiglie dei nostri ragazzi a presentarci dei nuovi amici, purtroppo ancora analfabeti, e con loro e abbiamo formato una nuova classe al “livello base” della nostra scuola. Nonostante che questi ragazzi avessero trovato forti resistenze a entrare nella scuola pubblica perché’ siriani, nel nostro ambiente i volontari di “Oui pour la Vie” hanno sempre dimostrato loro tanta accoglienza e disponibilità a accompagnarli personalmente.

________________________

Per testimonianze in Italia tel 333/5473721 pdamianolibano@gmail.com; Per inviare offerte: Bonifico sul conto: Oui pour la Vie, presso Unicredit Cascina (PI). IBAN: IT94Q0200870951000105404518; (BIC-Swift: UNCRITM1G05 se richiesto). Indicate nella causale del bonifico il vostro email / telefono e avvisateci dell’offerta scrivendo a info@ouipourlavielb.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: