La collaborazione tra socialismo e alta finanza (di A. Helpland)

animalfarm(da Totus Tuus network)

Izrail Lazarevič Gel´fand (ted. Alexander Helphand) è una figura di cui per molto tempo si è occultata l’importanza, sia in Germania sia in Russia, i due paesi dove l’influenza di Parvus sulla vita e le scelte politiche dei governi fu spesso determinante. Costui fu un antesignano di un modo d’intendere la strategia rivoluzionaria: una possibile graduale transizione, del capitalismo verso la “democrazia sociale”.

Su Parvus restano tuttora in ombra gli ambienti in cui si muove e le ragioni della facilità con la quale trova amici in tutta Europa e anche fuori di essa. Ambienti non estranei alle sue relazioni internazionali e, quindi, alla sua rapida e stupefacente fortuna economica.

Questo occultamento diviene sospetto quando, per esempio, si apprende che uno dei suoi figli fu primo segretario presso l’ambasciata sovietica di Berlino nel 1935, dove la diplomazia segreta preparò il patto Molotov-von Ribbentrop dell’agosto del 1939.

Anche sulla base di altri episodi simili, come non ipotizzare in Izrail L. Gel’fand una di quelle figure di “mistici” della Rivoluzione mondiale (come, per esempio, Filippo Buonarroti, Adam Weishaupt, Elena Petrovna Blavatskij e lo stesso Lenin) per i quali la Rivoluzione è una “vocazione”, è il culto del perenne divenire e l’odio per l’essere, creato e increato?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: