Archivio Categoria: Rivoluzione francese

Mag 25

La filosofia dell’Illuminismo

I.D.I.S. – Istituto per la Dottrina e l’Informazione Sociale Voci per un dizionario del pensiero forte di Ignazio Cantoni 1. I presupposti storici Il conte savoiardo Joseph de Maistre (1753-1821) parla degl’inizi dell’Illuminismo in questi termini: «Al principio del secolo [XVIII] […], coloro che il protestantesimo aveva abbastanza dirozzato, erano tutti apparecchiati all’empietà. Bayle [Pierre, …

Continua a leggere »

Gen 19

Vandea, fu genocidio

Avvenire giovedì 26 gennaio 1989 Il primo popolo annientato scientificamente di Roberto Righetto Si conosce il posto che l’idea di libertà, di uguaglianza e di fraternità tiene nella vo­stra cultura, nella vostra storia. Al fondo ci sono idee cristiane. Dico in piena coscienza che coloro che per primi hanno formulato cosi questo ideale non si …

Continua a leggere »

Ago 19

Tirannia, privilegio, opinione

Il Sabato 3 dicembre 1988 Così dovrebbe esser letta la famosa triade. Lo dimostra un’indagine storica. Mario Marcolla LIBERTÉ, egalité, fraternité, un Mantra che accompagna i giovani dai banchi di scuola delle elementari a quelli dell’università. Come si sia costruita ed affermata questa triade lo racconta Augustin Cochin.

Continua a leggere »

Ago 16

Jacques Cathelineau, ‘il Santo dell’Anjou’, un combattente sotto lo stendardo del Re del Cielo

Cristianità n. 222 (1993) Il 18 luglio 1993, a Le Pin-en-Mauges, nella Francia Occidentale, presente il vescovo di Angers, S. E. mons. Jean Orchampt, è stato ricordato il primo generalissimo degli insorti vandeani contro la Rivoluzione. Nell’occasione S. Em. il card. Paul Poupard, presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura, ha pronunciato un’allocuzione, comparsa in …

Continua a leggere »

Ago 16

Charette. L’eroe proibito

Il Giornale (articoli pubblicati il 4 – 11 e 19 agosto 1996) Dalla Vandea alla Bretagna: viaggio revisionista attraverso due secoli di memorie. Tra spiagge, isole e fortezze la ricerca del filo rosso che grazie al passato ci fa capire il nostro presente di Piero Buscaroli

Continua a leggere »

Ago 05

Quel che la storia non dice

30 Giorni gennaio 1987 In Vandea non furono i nobili a sollevarsi e a radunare i contadini per salvare il re, ma furono i contadini a rifiutarsi di tradire la loro fede e a stanare qualche titubante nobile per chiedergli di porsi alla guida di quella lotta per la fede e per la liberta di …

Continua a leggere »

Ago 05

Dietro Robespierre c’è Lutero

Avvenire Sabato 7 marzo 1987 Storia / Per una nuova interpretazione della Rivoluzione francese L’età moderna è nata da uno strappo violento, alla cui base fu la Riforma  di Carlo Striano

Continua a leggere »

Ago 01

Genocidio di Francia

Avvenire 23 febbraio 1993 Un articolo del cardinale Paul Poupard a 200 anni dai moti  Fu uno sterminio di massa organizzato di Paul Poupard

Continua a leggere »

Ago 01

La Loira contro Robespierre

Avvenire 16 febbraio 1993 Prosegue il dibattito a 200 anni dall’inizio dei moti controrivoluzionari «Fu la prima guerra di popolo al totalitarismo» di Franco Cardini Quando, nel 1989, si avviarono le «celebrazioni» per il bicentenario della Rivoluzione francese, le voci polemiche non furono poche: e non si riuscì — nonostante i reiterati tentativi in tal …

Continua a leggere »

Lug 18

Le società di pensiero e la democrazia moderna (di Augustin Cochin)

Le “sociétés de pensée” sono un reticolo militante di colti, diffuso sul territorio nazionale, una contro-aristocrazia che si oppone al Sovrano. Le “sociétés” tendono a parlare a nome dell’intero e più autentico corpo sociale di cui si fanno interpreti. Anzi, tendono a porsi come la società. Chi le guida? Certo, una regìa seleziona le parole d’ordine e …

Continua a leggere »

Post precedenti «