Una visione teologica della regolazione naturale della fertilità

dal sito: Mogli & Mamme per vocazione 7 Febbraio 2019  

Elisa Cappellazzo

Oggi vi vogliamo provocare con una domanda secca: cosa ne pensa Dio dell’unione sessuale tra uomo e donna? Cosa ci dice Lui di questo incontro così importante per la coppia? Daremo ascolto, con l’aiuto di questo articolo, alla nostra spiritualità…più intima.

Continue reading

Maestro e scolaro. Saggio di filosofia dell’educazione (di Mario Casotti)

 Genicot_cover (tratto da: Totustuus.it)

Nei tempi moderni, col Rousseau, la sua dottrina della “educazione negativa” e i suoi eredi pedagogici, la pedagogia ha tolto al maestro la sua funzione di iniziatore e datore della cultura, per attribuirgli unicamente il compito di rimuovere gli ostacoli che impediscono il libero sviluppo interno dello scolaro.

Mario Casotti è nato a Roma nel 1896, allievo di Gentile, si laurea in filosofia nel 1919. Dirige varie riviste della “scuola” gentiliana. Dopo aver insegnato pedagogia a Pisa e a Torino, si converte al cattolicesimo.

Nel 1930 pubblica Maestro e scolaro. Saggio di filosofia dell’educazione, risposta teoretica di un autore cattolico alle tesi idealistiche, nella quale delinea una concezione pedagogica cattolica nello spirito del tomismo.

Seguono numerose pubblicazioni, la direzione di un’intera collana pedagogica, e una lunga carriera all’Università Cattolica, tutta spesa nel denunciare le aberrazioni della nuova pedagogia e nell’auspicare il ritorno all’umanesimo popolare cristiano.

Quando muore, nel 1975, il mondo culturale lo ignora.

Bambini ai gay, il sistema Reggio svela l’avversione alla famiglia

La Nuova Bussola quotidiana

29 Giugno 2019

Nelle motivazioni del giudice che ha disposto gli arresti al centro la Cura di Bibbiano, tra maltrattamenti e irregolarità, emerge la presenza massiccia di un’ideologia antifamigliare in cui i genitori naturali vengono costantemente denigrati alla ricerca ossessiva di abusi mai dimostrati e falsi per privare i piccoli delle figure genitoriali, soprattutto paterne. E il deus ex machina di questo sistema è una dirigente del servizio appartenente «a noti movimenti Lgbt» che si batte per l’affidamento dei bambini agli omosessuali. Il caso di Silvia, tolta ai genitori senza un motivo per essere affidata a due lesbiche militanti e squilibrate, le quali l’hanno maltrattata e hanno cercato di influenzare il suo orientamento sessuale. Bambini sotto il potere dello Stato: da Alfie all’educazione gender e oggi con il fiore all’occhiello del welfare targato Emilia rossa.

di Andrea Zambrano

Continue reading

Forteto: quegli abusi ai minori protetti dal Pd

Da Il Giornale.it, blog di Giampaolo Rossi

Una folle sperimentazione sociale

di Giampaolo Rossi

Continue reading

Le Goff: “Il Medioevo ha valorizzato la figura femminile”

da SoS ragazzi n.2 Luglio 2019

Il vero secolo buio per le donne? L’Ottocento

di Francesco Mastromatteo

Continue reading

«L’origine antropica del riscaldamento globale è una congettura»

da Tempi.it 28 Giugno 2019

Bisogna basarsi sui «fatti», non sulla «propaganda». Intervista al professor Ricci, tra i firmatari dell’appello “Clima, una petizione controcorrente”

Emanuele Boffi  

Continue reading

«Io gay e leghista mi batto per la famiglia». Parla il neo consigliere anti gay pride

Da Notizie Provita

2 Luglio 2019

Luca Marcolivio

Il gay pride come strumento di propaganda politica per agitare lo spettro di un’emergenza omofobia inesistente e per sostenere la legalizzazione di pratiche deprecabili come l’utero in affitto o l’ideologia del gender a scuola.

Continue reading

Che cosa ha da insegnarci la Rivoluzione Francese?

da Libertà e Persona 23 Giugno 2019

Trascrizione della lezione della storica Angela Pellicciari, trasmessa da RADIO MARIA il 17 giungo 2019.

Trascrizione di Claudio Forti

Continue reading

Dovrebbero chiamarlo reddito di sudditanza

da Tempi n.6

Giugno 2019

Contro l’Univarsal Basic Income. Perché il totem grillino piace tanto anche ai tycoon neoliberisti della Silicon Valley? Risponde un’esperta internazionale di politiche sociali

di Leone Grotti

Continue reading

La fine del mondo cattolico

Massimo Borghesi

da Il Sabato n.49-3 Dicembre 1988

Si può cominciare a tirare qualche conclusione per la storia del cattolicesimo di questo decennio? Quali sono stati i tratti che l’hanno caratterizzata? In che termini i cristiani si sono posti di fronte alla seco­larizzazione ed alla mutazione antropologica che ne è seguita? Massimo Borghesi delinea qui alcune risposte. Per la prima volta il cattolicesimo ha dovuto affrontare un contesto ormai profondamente scristianizzato. Di fronte a tale contesto erano possibili due opzioni. O fare della Chiesa un blocco d’ordine raccolto attorno alla difesa di alcuni valori o accettare l’indicazione del Papa a Loreto: l’urgenza di una nuova evangelizzazione.

Massimo Borghesi

Continue reading