La meravigliosa storia del Rosario *

Cristianità n. 275-276 (1998)

santo_rosario

di Massimo Introvigne

Continue reading

Se Dio esiste, da dove viene il male?

guerraArticolo pubblicato su © Il Timone – n. 16 Novembre/Dicembre 2001

L’incontro con il male genera interrogativi profondi e terribili: perché c’è il male? Qual è la natura del male e qual è la sua causa? Se Dio c’è, come può permettere che esista il male? A causa della drammaticità della sofferenza talvolta la ribellione dei sentimenti prevale sulla visione obiettiva della realtà portando alla proclamazione di un ateismo che ha più le caratteristiche della rivalsa che del giudizio razionale.

di Laura Boccenti

Continue reading

L’ateismo (prima parte)

ateiBreve corso di apologetica

Conversazione di Giampaolo Barra , direttore del periodico Il Timone

a Radio Maria,Trasmissione n. 31
del 13 febbraio 2004

Continue reading

Una riflessione teologica sul dialogo

dialogoL’Osservatore Romano 9 maggio 1998

È stato il tema dell’intervento del Cardinale Giacomo Biffi, Arcivescovo di Bologna, nell’aprire mercoledì 6 maggio i lavori del sesto Convegno di studio organizzato dallo Studio Teologico Accademico Bolognese. Ne riportiamo ampi stralci.

________________

"…e liberaci dal Maligno"

padre Amorthhttp://www.ragionpolitica.it/testo.1974.html – 5 marzo 2004

«Il più grande successo di Satana è riuscire a far credere che non esiste»: parola di don Gabriele Amorth, uno degli esorcisti più famosi e, a quanto pare, di successo. A Satana, recentemente, ha dedicato una puntata la trasmissione di Rai3 “Enigma”, andata in onda lo scorso venerdì. In campo, le posizioni di don Corrado Balducci (insigne demonologo), Marco Tosatti (vaticanista de “La Stampa”), Cecilia Gatto Trocchi (antropologa) e infine del filosofo Sergio Moravia.

di Gianteo Bordero

Continue reading

Una lettura teologica del fenomeno del satanismo

satanismoOsservatore Romano Giovedì
17 settembre 1998

Facendo seguito alla precedente pubblicazione di una serie di sei articoli – da noi raccolti nel “Quaderno” n.36 – che si soffermano a trattare il crescente e preoccupante fenomeno di pratiche legate al mondo dell’occulto, anche da parte di fedeli cattolici, proponiamo un nuovo contributo di carattere teologico pastorale a firma di Sua Eminenza il Cardinale Giacomo Biffi, Arcivescovo di Bologna.

card Giacomo Biffi

Arcivescovo di Bologna

Continue reading

Il fumo di Satana nella casa del Signore

Rituale_esorcismiTratto da: ” … E LIBERACI DAL MALIGNO”.
Intervista con padre Gabriele Amorth, 30Giorni, pp. 28-34, n° 6 del 2001.

Era la festa degli apostoli Pietro e Paolo, quando papa Montini parlò del nemico di Dio per antonomasia: “Attraverso qualche fessura il fumo di Satana è entrato nella Chiesa”. E oggi? Beh, quel fumo si diffonde in stanze insospettate…

di Stefano Maria Paci

Continue reading

«Nel mio nome cacceranno i demoni»

esorcistada “Vita Pastorale“, gennaio 1998

Cristo, unico vincitore di Satana, ha dato degli insegnamenti e dei poteri precisi contro il demonio. Il potere apologetico degli esorcismi, all’epoca di Gesù, allo scopo di attirare i pagani. L’istituzione dell’esorcistato e la pratica degli esorcismi nel corso dei secoli. La situazione attuale nella Chiesa latina. Chi sono gli esorcisti, quanti sono, che cosa fanno e quando ricorrere a loro.

di GABRIELE AMORTH ssp

Continue reading

La testimonianza del fanciullo “rapito” da Pio IX

Pio IX Articolo pubblicato su Tempi n.37
20 settembre 2000

Una chicca per gli amici del libero pensiero non separato dai fatti. La testimonianza (a verbale) del fanciullo ebreo “rapito” da Pio IX, il quale (morto Pio IX) da teste al processo di beatificazione (del “rapitore”) dichiara: “Sono intimamente convinto che il mio augusto Protettore e Padre era un santo”

Continue reading

Il ”caso Mortara”

caso_Mortara

Edgardo Mortara, divenuto prete, con la madre e un fratello

Le cose della vita, San Paolo, Milano 1995, p. 322

Riempì le gazzette ottocentesche di mezzo mondo e provocò addirittura passi diplomatici e interventi infiammati nei parlamenti d’Europa e delle Americhe. Ora l’episodio sembra dimenticato, ma di tanto in tanto càpita di ritrovarlo evocato. Non sarà dunque inutile informare i lettori dei dati corretti di un “caso” doloroso e drammatico, ma con un finale a sorpresa che – guarda caso – non è mai citato dagli accusatori.

di Vittorio Messori

Continue reading