Tag: politicamente corretto

«Politicamente corretto, religione che vieta la dialettica e il dissenso»

da La Verità, 7 aprile 2019 (Versione integrale) di Maurizio Caverzan Non l’aveva fatto ancora nessuno. Nessuno si era messo lì, a studiare il politicamente corretto. Origini, caratteristiche, scenari. Solo un costume e un linguaggio edulcorati o qualcosa di più solido e pregnante? Ad approfondire scientificamente la questione ha pensato Eugenio Capozzi, docente di storia …

Continue reading

Politicamente corretto. L’effetto farfalla

da Il Nuovo Arengario 29 Dicembre 2018 Il politicamente corretto è una deriva ideologica nutrita della retorica neo progressista, in realtà regressiva, di una precisa classe sociale, i vincenti della post modernità, cosmopoliti e globalisti, ma è qualcosa di più. E’ la liquidazione coatta “a fin di bene” dell’intera civiltà europea in base al presupposto …

Continue reading

Il comunismo di ritorno

da Panorama, n.51 2018 di Marcello Veneziani Non c’è giorno che non venga evocato il fascismo come se fosse dietro l’angolo, sul punto di tornare; o eterno, come sostenne in un pamphlet ideologico Umberto Eco. Ma vuoi vedere che mentre si narra il ritorno del fascismo si sta preparando un altro inquietante ritorno? Parliamo del …

Continue reading

L’ideologia del politicamente corretto e i dogmi del neoprogressismo: intervista a Eugenio Capozzi

da Atlantico 6 Dicembre 2018 di Martino Loiacono Eugenio Capozzi è ordinario di storia contemporanea all’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa. È autore di diversi volumi: “Il sogno di una Costituzione” (2008), “Partitocrazia” (2009), “Storia dell’Italia moderata” (2016). Lo scorso 29 novembre è uscito il suo ultimo saggio, “Politicamente corretto, storia di un’ideologia”. Un volume prezioso che, grazie ad una …

Continue reading

Politicamente corretto, la nuova religione della “sottomissione” al “non pensiero” del potere

Tempi.it 13 dicembre 2015 Per la nuova religione non è vero ciò che è vero, ma ciò che si riesce a far apparire tale. Il nemico non è un’altra religione ma il pensiero stesso. Chi pensa è un potenziale nemico Giuseppe Reguzzoni

Continue reading

I cosiddetti “progressisti” vogliono abolire “padre” e “madre”. Tre passi nel ridicolo (e verso il baratro)

da “Libero”, 19 settembre 2013 Antonio Socci Quasi cent’anni fa il grande Gilbert K. Chesterton prevedeva che la deriva della moderna mentalità nichilista sarebbe stata – di lì a poco – il ridicolo. Cioè la guerra contro la realtà. Intendeva dire che ciò che fino ad allora era stata un’affermazione di buon senso e di razionalità …

Continue reading

Le mode ideologiche tramontano presto. La tradizione è eterna

Corriere della Sera 31 luglio 2010 Anne Rice ha annunciato tempo fa di essersi convertita al cattolicesimo per poi fare marcia indietro e rimangiarsi tutto, in nome di un conformismo politicamente corretto. Ma chi sposa lo spirito del tempo rimane presto vedovo… di Vittorio Messori

Continue reading