Set 12

Hume. Così le dame resero più umani i cavalieri

Davide Hume

Avvenire Giovedì 6 Settembre 2018

Inedito. Il grande filosofo scozzese ragiona sulle differenze fra gli eroi antichi e moderni: nei primi vedeva lo spirito di ferocia e barbarie e nei secondi lo spirito cortese e raffinato

di David Hume

Leggi il resto »

Set 12

India: bambine rapite o vendute riempite di ormoni. Il fiorente orrore della prostituzione

Aleteia 4 Settembre 2018

Un mercato di dimensioni inimmaginabili. Milioni di bambine, piccole, piccolissime alcune, sfruttate da donne e uomini in bordelli che sono peggio dell’inferno

Paola Belletti

Leggi il resto »

Set 12

Warthegau, il “campo” nazista destinato ai cattolici

Dal sito UCCR 1 Settembre 2018

Mattia Ferrari

La persecuzione di Hitler contro la Chiesa Cattolica in Germania, pur non essendo esente da atti di violenza, ebbe un carattere più lieve rispetto a quella dell’Unione Sovietica di Stalin, dove migliaia di sacerdoti furono uccisi o deportati in campi di concentramento. La ragione è dovuta al fatto che il capo del nazismo riteneva controproducente fare una guerra aperta alle confessioni cristiane, preferendo attuare un’offensiva di tipo amministrativo volta a ridurne lo loro spazio pubblico unita ad una fitta propaganda di discredito del clero.

Leggi il resto »

Set 12

Quella musica cristiana che ti ridà la vita

La Croce quotidiano 5 settembre 2018

Intervista al cantautore e chitarrista Marco Tanduo

di Giuseppe Brienza

Quando aveva nove anni gli muore il padre, Vittorio, in seguito ad un incidente stradale ma, prima di lasciarlo, a mo’ di testamento fa in tempo a regalargli una tastiera da cui è nata piano piano la sua passione per la musica. Anche per sentire più vicino il papà, il giovanissimo Marco Tanduo, assieme al fratello Roberto, passa tutta la sua infanzia “smanettando” sulla tastiera ed ascoltando la musica dei Beatles.

Leggi il resto »

Set 12

Il rapido invecchiamento della Cina

Aleteia 23 Agosto 2918

Il fenomeno costituisce una sfida per il sistema pensionistico di Pechino

di Paul De Maeyer

Leggi il resto »

Set 12

Verità e pregiudizi. La leggenda nera degli imperi

Elvira Roca Barea

Avvenire Mercoledì 29 Agosto 2018

La medievista spagnola Elvira Roca Barea contro la pubblicistica antimperialista: «Al di là degli stereotipi, le grandio opere civili, gli scambi culturali o i periodi di crescita demografica sono stati spesso conseguenza delle espansioni imperiali»

di Leonardo Servadio

Leggi il resto »

Set 12

Complicanze associate all’aborto indotto: il Ministero della Salute “dà i numeri”

da Libertà e Persona 3 Settembre 2018

di  Lorenza Perfori

Leggi il resto »

Set 06

Come conservare la fede quando la Chiesa è colpita da gravi scandali

Aleteia 30 Agostro 2018

O piuttosto: quale Chiesa crediamo? Una cerchia di perfetti o una “immaculata ex maculatis”?

di Miguel Pastorino

Leggi il resto »

Set 06

L’embrione segno di contraddizione (di Jérome Lejeune)


 Genicot_cover
(tratto da: Totustuus.it)

Jerome Jean Louis Marie Lejeune (Montrouge, 13 giugno 1926 – Parigi 3 aprile 1994) è stato un genetista di fama mondiale, pediatra e attivista francese, scopritore della causa della sindrome di Down, proclamato servo di Dio dalla Chiesa Cattolica.

Marito premuroso, padre di cinque figli, cristiano dalla fede adamantina, continua ad opporsi ad una cultura di mortre chiamando l’aborto dei bambini down,  una “selezione della specie”, la RU486, “il primo pesticida umano”, la contraccezione, che è fare l’amore senza figlio, la fecondazione extracorporea, che è fare il figlio senza fare l’amore, la pornografia, che è la distruzione dell’amore, l’aborto, che è distruggere il figlio,  tutte cose contrarie alla dignità dell’amore umano.

Lejeune sembra ripetere anche oggi: “Voi che siete a favore della famiglia sarete presi in giro, si dirà che siete fuori moda, si dirà che impedite il progresso scientifico, si dirà che cercate di mettere il bavaglio alla scienza attraverso una morale superata. Ebbene, vorrei dire proprio a voi di non avere paura: voi trasmettete le parole della vita”.


Set 06

Così lo sguardo femminile può cambiare l’economia

Avvenire Giovedì 23 Agosto 2018

Perché ripartire dai beni comuni e relazionali

di Luigino Bruni

Il testo che segue è parte della relazione che l’economista Luigino Bruni ha tenuto ieri nella seconda giornata dell’Incontro mondiale delle famiglie in corso a Dublino.

Leggi il resto »

Post precedenti «

» Post successivi