I Poveri del Libano

newsletter  n. 12Novembre 2022

Notiziario di un gruppo di volontari di “Oui pour la vie”, un’associazione di volontariato con sede a Damour in Libano, legalmente riconosciuta impegnata in favore dei più poveri di ogni appartenenza religiosa e provenienza www.ouipourlavielb.com Facebook: Damiano Puccini

di padre Damiano Puccini

Da ottobre 2019 la lira libanese ha perso il 90% del suo valore e secondo quanto riferito la Banca Mondiale la recessione che vive il Paese dei Cedri potrebbe essere la peggiore al mondo dagli anni ’50 dell’Ottocento. Il Libano è entrato nel suo quarto anno di deficit innescato dal collasso economico, dalla paralisi del governo e dall’impatto dell’esplosione del porto avvenuta nel 2020.

Queste crisi stratificate hanno creato un’emergenza umanitaria profondamente complessa, aggravata dal crollo dei servizi pubblici e dalla mancanza di reti di sicurezza sociale. Il dollaro da 1500 lire libanesi ne costa oggi 39.000 e i prezzi della merce si stannomoltiplicando dal 2009 fino a 25 volte. L’inflazione è ormai al 210 % e nei negozi comincia a scarseggiare la merce.

La crisi economica e finanziaria in atto ha fatto precipitare il 90% degli abitanti sotto la soglia della povertà. La correnteelettrica è stata ridottaa un’ora al giorno. I dati del mese scorso hanno mostrato che il prezzo del pane è quadruplicato rispetto allo scorso anno. Dall’inizio dell’anno, la metà delle bambine e dei bambini libanesi nel Paese, dipende dall’assistenza umanitaria per sopravvivere.

La situazione è aggravata dal fatto che, come ha detto monsignor Mounir Khairallah, vescovo di Batrun: «L’ospitalità libanese ha fatto sì che ufficialmente abbiamo accolto un milione e mezzo di siriani, che con i palestinesi che ospitiamo rappresentano quasi il 40% della popolazione».

La nostra associazione “Oui pour la Vie” continua ancora a fornire pasti con la cucina di Damour, mantiene in funzione l’ambulatorio per i test sanitari e per AIDS, droga e alcool, il centro di ascolto per le medicine e la scuola per bisognosi di ogni appartenenza e provenienza.

Si chiedono sempre a tutti aiuti e pubblicità.

La nostra responsabile dalla scuola di “Oui pour la Vie” per analfabeti a Damour dice: «Siamo al secondo anno, gli alunni cominciano a saper scrivere e leggere molto meglio di prima. Sono arrivati a far bene le cose, secondo l’opinione dei loro genitori, addirittura meglio in certi casi dei ragazzi della scuola pubblica. Li abbiamo raggruppati nella nuova classe e ne abbiamo aperta un’altra  con bambini di 9 e 10 anni analfabeti. Gli alunni sono troppo contenti. Ieri abbiamo loro proposto di dire cosa volevano ricevere come sorpresa e loro hanno risposto chiedendo di comprare un regalo da offrire ai professori della scuola per dire il loro grazie».

Nella scorsa newletter abbiamo parlato di Karim, il ragazzo affetto da infezione all’intestino; ebbene  abbiamo potuto prenotare l’intervento chirurgico per le prossime settimane e la sua famiglia ringrazia di cuore tutti coloro che ci hanno aiutato col loro contributo.

Invece Joumana, di 4 anni, alla nascita è stata operata subito per un buco al cuore. Il padre è morto per un incidente prima della nascita della figlia e la madre ha dovuto caricarsi di debiti, tanto che sta per essere denunciata per insolvenza rischiando la prigione. Jumana non cammina bene perché ha problemi alla testa, il sistema nervoso è fragile, i muscoli dell’intestino e quelli anali sono deboli ed è costretta a portare sempre i pannolini. Il debito contratto era di 26000 dollari nel 2018 dei quali la madre ne ha rimborsati solo 12.000 non riescendo a lavorare in quanto deve occuparsi della figlia tutto il giorno.

____________________________

Per testimonianze in Italia tel 333/5473721 pdamianolibano@gmail.com; Per inviare offerte: Bonifico sul conto: Oui pour la Vie, presso Unicredit Cascina (PI). IBAN: IT94Q0200870951000105404518; (BIC-Swift: UNCRITM1G05 se richiesto). Indicate nella causale del bonifico il vostro email / telefono e avvisateci dell’offerta scrivendo a info@ouipourlavielb.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: