Breve apologia del cristianesimo (di mons. Giuseppe Ballerini)

 Genicot_cover Così i tempi e gli avvenimenti si schierano intorno a Cristo come a punto centrale di tutta la storia veramente umana. Prima della sua venuta, il mondo aspettava la parola di vita che doveva portare la benedizione a tutte le genti; e dopo la sua venuta, al soffio potente di quella parola, il mondo si sentì risorgere ad una nuova vita e ad una nuova civiltà, quale mai non videro né Roma né Atene. D’allora in poi Cristianesimo e civiltà saranno la stessa cosa, ed il mondo civile segnerà perciò la sua data cronologica colla venuta stessa di Cristo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: