I poveri del Libano

Newsletter n. 10 Settembre 2022

Notiziario di un gruppo di volontari di “Oui pour la vie”, un’associazione di volontariato con sede a Damour in Libano, legalmente riconosciuta impegnata in favore dei più poveri di ogni appartenenza religiosa e provenienza www.ouipourlavielb.com Facebook: Damiano Puccini

di Damiano Puccini

Il crollo economico del Libano, già accentuato dall’impatto della pandemia da Covid-19 e dalle conseguenze delle esplosioni di Beirut del 2020, è stato aggravato dall’aumento del dollaro passato dalle 1.500 lire di 3 anni fa alle 33.000 di oggi, con una continua tendenza al rialzo dei prezzi al consumo di tutti i prodotti alimentari e medicine, anche se di uso quotidiano.

In un contesto di inflazione vertiginosa, la popolazione soddisfa il proprio fabbisogno idrico ricorrendo all’acqua imbottigliata, perché quella disponibile nei rubinetti non è considerata sufficientemente sicura. Molti, sono costretti a ricorrere all’utilizzo dell’acqua destinata alla irrigazione agricola.

Prosegue  l’emergenza per il pane, che viene distribuito a giorni alterni ed è sempre più caro. Il costo di acqua, elettricità, gas e altri combustibili è aumentato del 594 per cento dall’anno scorso, seguito dall’incremento dei costi di medicinali e prestazioni sanitarie (+492 per cento).

La gran parte della popolazione libanese si trova ormai al di sotto della soglia della povertà; il prezzo del petrolio sta aumentando in maniera incontrollata e  l’economia libanese è crollata dopo aver dichiarato il default su 31 miliardi di dollari di eurobond, provocando un crollo del valore della lira libanese del 90 per cento. Il debito pubblico ha superato i 100 miliardi di dollari nel 2021, l’inflazione è al 212%.

La nostra associazione “Oui pour la Vie” continua ancora a tenere aperta la cucina di Damour, l’ambulatorio per i test sanitari e per AIDS, droga e alcool; il centro di ascolto per le medicine e la scuola per bisognosi di ogni appartenenza e provenienza.

Per poter proseguire nella nostra opera di soccorso e assiostenza si chiedono sempre a tutti aiuti e pubblicità.

Da 15 anni ormai, “Oui pour la Vie” partecipa con altre associazioni, insieme al Ministero della salute e organismi delle Nazioni Unite, a corsi educativi per programmi di sensibilizzazione sulle malattie sessualmente trasmissibili, soprattutto l’AIDS. Oggi si comincia ad avere una comprensione di questa malattia e il numero di sieropositivi diminuisce di anno in anno.

Oui pour la vie  è fiera di contribuire a questi programmi, in quanto siamo tra i primi ad aver pensato ad un cammino di prevenzione, piuttosto che di semplice aiuto umanitario. All’inizio, era difficile far passare l’idea di un percorso formativo e sembrava molto strano per la mentalità locale, in quanto chi era afflitto da queste patologie veniva completamente rifiutato dalla società, considerato un “maledetto” dal quale guardarsi a vista, un pericolo pubblico che poteva infettare tutti.

I nostri volontari hanno un’autorizzazione pubblica per questo servizio e  passano giorni e notti a scoprire i nascondigli dove i giovani ammalati  si rifugiano,  abbandonati dalle loro famiglie e privati dei diritti fondamentali. Nella nostra sede proponiamo giornate mensili per loro – e non solo – con grande soddisfazione di tutti. La formazione umana e l’accompagnamento spirituale aiutano tantissimo.Un giovane ha confidato: “Avverto del vuoto in me, ma sento che posso ripartire!”

_______________________

Per testimonianze in Italia tel 333/5473721 pdamianolibano@gmail.com; Per inviare offerte: Bonifico sul conto: Oui pour la Vie, presso Unicredit Cascina (PI). IBAN: IT94Q0200870951000105404518; (BIC-Swift: UNCRITM1G05 se richiesto). Indicate nella causale del bonifico il vostro email / telefono e avvisateci dell’offerta scrivendo a info@ouipourlavielb.com.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: