Notizie dal Libano

oui pour la vieI poveri del libano maggio 2012 n 3

Notiziario di un gruppo di volontari libanesi membri di “Oui pour la vie”, associazione di volontariato con sede a Damour in Libano, legalmente riconosciuta e operante in favore dei più poveri.

p. Damiano Puccini

L’Assemblea della Gerarchia Cattolica in Siria ha tenuto la sua riunione ordinaria primaverile ad Aleppo lo scorso 25 aprile. rilasciando una dichiarazione:

… La violenza (in Siria) ha superato ogni limite… Condanniamo fermamente ogni tipo di violenza da qualunque parte provenga. Chiediamo ai civili pacifici di non essere coinvolti in conflitti politici, che il popolo non sia intimidito e terrorizzato da sequestri di persona, stragi, estorsioni e demolizione di case, il sequestro dei beni e l’imposizione di autorità con la forza e l’oppressione. …. Siamo solidali con il dolore e la sofferenza di tutti i cittadini… E ‘naturale per noi avere in mente soprattutto i nostri fedeli Cristiani, che sono stati costretti a lasciare le loro case e le città o villaggi. A volte essi sono stati usati come scudi umani e i loro quartieri come campi di battaglia.Sono circa venti mila i profughi siriani giunti in Libano che si aggiungono ai tanti bisognosi già presenti.

Le nostre volontarie di Oui pour la Vie visitano regolarmente anche una signora siriana, che vive in una sola stanza insieme ai suoi figli, e che per mangiare dispone appena di un piatto e un bicchiere.

Rita, una responsabile dell’Associazione, diceva: “In questo mese ho 500 dollari di debito verso i poveri”, riferendosi alla cifra mensilmente promessa per loro e in questo periodo non donata a causa del mancato pagamento del suo stipendio di insegnante. Ecco alcuni ringraziamenti da parte di famiglie assistite con il vostro aiuto.

Mi chiamo Nada, ho 3 bambini. Mio marito e’ un uomo violento e egoista. Sono stato obbligato a sposarlo a 16 anni e quando e’ ubriaco mi picchia davanti ai miei figli. Non avevo il coraggio di lasciarlo perche’ lui minaccia i piccoli. Grazie dell’aiuto morale e materiale per gli alimenti e le tasse scolastiche che mi date, nella prospettiva anche giuridica di risolvere la mia situazione. Io e i miei figli ci ricordiamo sempre di voi nelle nostre preghiere e volentieri siamo disponibili a collaborare con voi nel dopo-scuola e nelle visite ad altre famiglie povere. Grazie a tutti. Rita

Sono Najad. Mio marito Elie ha vissuto in un ambiente duro e pieno di delinquenza pieno di droga e alcoolismo. Lui ha un’anima bella e un cuore puro, da quando ci siamo fidanzati. Insieme abbiamo scoperto che lui ha bisogno di un medico per purificare il suo sangue dalle sostanze tossiche assunte in passato. Ringraziamo Oui pour la Vie per l’aiuto donato senza il quale non avrebbe potuto portare avanti questo trattamento. Sono contentissima che mio marito ora collabora con voi nell’aiuto ad altri tossici. Grazie a tutti. Najad

Salve a tutti, e’ Nawal che vi saluta. Sono vedova con quattro bambini piccoli. Non potendo pagare le spese dei ricoveri ospedalieri ho imparato dai volontari a dare ugualmente qualcosa ai più poveri per avere nel cuore il perdono e non la rabbia, nel vedere i piccoli soffrire senza le cure. Grazie per gli aiuti che mi sono arrivati.

Chi è interessato a maggiori informazioni o a conoscere le modalità per una testimonianza in Italia o un contributo in favore della nostra opera può inviare un sms al 333/5473721 o un email a: info@ouipourlavielb.com. L’email per rispondere a questo messaggio è pdamianolibano@gmail.com.

L’associazione di volontari libanesi, riconosciuta legalmente in Libano, e’ contattabile per ogni genere di informazioni e anche per un sostegno economico al seguente indirizzo info@ouipourlavielb.com . Il sito si trova su
http://www.ouipourlavielb.com/en/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: