I poveri del Libano

Newsletter Agosto 2019 n 8

Notiziario di un gruppo di volontari di “Oui pour la vie”, un’associazione di volontariato con sede a Damour in Libano, legalmente riconosciuta impegnata in favore dei più poveri di ogni appartenenza religiosa e provenienza http://www.ouipourlavielb.com/it/; Facebook: Damiano Puccini pdamianonotiziarivolontari@gmail.com

di padre Damiano Puccini

La crisi umanitaria causata dai lunghi e drammatici otto anni di guerra siriana è ben visibile in Libano. Qui, infatti, vivono circa 1,5 milioni di rifugiati non ufficiali. Il Paese registra la più alta concentrazione di rifugiati pro capite al mondo. Supera il 69% la popolazione siriana sfollata che vive al di sotto della soglia di povertà.

Circa un terzo dei siriani rifugiati soffre per moderata o grave insicurezza alimentare e il 54% dei bambini sfollati non frequenta la scuola. Le famiglie provenienti dalla Siria hanno ciascuna in media un debito di 1.016 dollari.

Davanti ad una tale situazione di disagio, la nostra associazione “Oui pour la Vie” è  impegnata nell’assistenza ai più poveri di ogni origine e appartenenza mediante il sostegno sanitario per le medicine, insieme alla distribuzione di vestiario e soprattutto con una cucina a Damour che offre pasti a circa 30 nuclei familiari.

L’associazione ha però pensato di intensificare il proprio impegno affidandosi totalmente alla Provvidenza raddoppiando  il numero dei pasti. Quindi la cucina di Damour offre ora cibo a circa 60 nuclei di famiglie per 4 giorni a settimana integrando  le semplici focacce che i profughi, quasi sempre costretti a lavoro nero, possono procurarsi con il loro misero stipendio.

Chiediamo per questo a tutti aiuto e pubblicita’.

Non abbiamo abbastanza parole per dire il nostro grazie a don Francesco Bazzoffi e alla Fondazione “Casa Santi Arcangeli” di Firenze che da alcuni anni ci sostengono sia nel progetto cucina che per emergenze ospedaliere e che stanno acquistando una casa a Damour, ad essa adiacente, da adibire come struttura polivalente e centro medico per urgenze, centro di ascolto per necessità  sanitarie, centro di aiuto scolastico e centro di accoglienza. Allegato al nostro giornale troverete il progetto per l’arredamento di questo centro del quale cominceranno prossimamente i lavori di ristrutturazione

“Non siamo di Oui pour la Vie quando si mangia con avidità, quando si riempie il nostro stomaco senza pensare alla fame degli altri, quando si scelgono i migliori abiti senza pensare agli altri, quando si mette il denaro da parte senza pensare ai bisogni degli altri, quando il sorriso non sgorga dal cuore, quando si desidera possedere le cose degli altri, quando non si consola la sofferenza fisica o psichica del prossimo, quando si giudicano gli altri, quando non si dice la verità in ogni caso, quando ci si sente importanti, quando ci piace apparire, quando si dimentica il perdono, il ringraziamento, la S. Messa, la preghiera, quando si diviene ingrati e non si amano i nostri nemici”.

Per testimonianze in Italia tel 333/5473721 pdamianolibano@gmail.com Per inviare offerte: Bonifico intestato al conto: Oui pour la Vie, presso Unicredit a Cascina (PI). Indirizzo:Rue Mar Elias,35 Damour Lebanon.BIC-Swift: UNCRITM1G05 IBAN: IT94Q0200870951000105404518; dopo invio offerta scrivere il proprio indirizzo e telefono a info@ouipourlavielb.com per potervi confermare il ricevimento dell’offerta e per autorizzarci a inviarvi il nostro notiziario. P Damiano Puccini

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: