Chiesa e pedofilia (di Francesco Agnoli)

apocrifo

Colpe vere e presunte,
nemici interni ed esterni alla barca di Pietro
(per gentile concessione dell’autore)
Chiaro che sotto la polvere c’è anche tanto “male presente dentro la Chiesa”, come limpidamente e senza cercare giustificazioni ha ammesso papa Benedetto XVI; ma v’è pure il dichiarato obbiettivo, da parte dei poteri mondani, di liberarsi di quell’antico cascame che si frappone come baluardo tra popolo e potere, tra realtà e antirealtà dei giocatori al tavolo virtuale, che ha nome di Chiesa cattolica.
Ma c’è anche, sembra documentare Agnoli, l’ignoranza e la malafede, queste sì da secoli bui. Ma bui come poteva essere quello in cui tolsero l’altare a un Dio incarnato per sostituirlo con una disincarnata idea e dea Ragione.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: