Ecco perché l’elettrosmog è una bufala

elettrosmogArticolo pubblicato su Il Giornale

del 15 marzo 2001

Paolo Vecchia non condivide la criminalizzazione di tralicci e ripetitori. E tantomeno la demonizzazione dell’antenna di Cesano della Radio Vaticana, diventata quasi il simbolo del male. Anzi per Vecchia, che è direttore del Settore radiazioni non ionizzanti dell’Istituto superiore di sanità, la realtà è molto meno drammatica di quel che appare

di Stefano Zurlo

Continue reading

Inquinati dagli apocalittici

Thomas Malthus

Thomas Malthus

Articolo pubblicato sul Corriere della Sera

del 15 luglio 2002

Da Malthus al Club di Roma di Peccei: due secoli di previsioni nerissime. Sbagliate

di El. Co.

“L’Essere Supremo ha stabilito che la terra non produca cibo in abbondanza se non dopo che sulla sua superficie sia stato applicato molto ingegno e molti lavori preparatori”, scriveva nel lontano 1798 l’economista inglese Thomas Robert Màlthus nel suo “Saggio sul Principio della Popolazione”, che può essere considerato il capostipite di tutti gli studi apocalittici sul futuro del pianeta Terra. Nel suo trattato rivoluzionario, aggiornato con altre cinque pubblicazioni molto popolari, Malthus predica la limitazione volontaria delle nascite, ispirata al principio per cui nessun uomo dovrebbe procreare se non è in grado di mantenere dei figli.

Continue reading

«L’effetto serra? Inventato per avere finanziamenti»

effeto_serraCorriere della Sera del 23 agosto 1993

Uno studioso americano del Mit lancia dalla tribuna di Erice la sua tesi provocatoria

di Franco Foresta Martin

Continue reading

Cloro contro Carbonchio

cloro il Sole 24 Ore

domenica 9 dicembre 2001

Legati all’utopia del rischio zero, gli ambientalisti si fissano su inconvenienti presunti (o anche accertati, ma secondari) d’alcune sostanze, e rifiutano d’ammettere che esse, nella qualità della vita umana, hanno un bilancio largamente positivo.

Di Gianni Fochi

Continue reading

L’economia dell’ambiente

I.D.I.S. – Istituto per la Dottrina e l’Informazione Sociale

Voci per un dizionario del pensiero forte

economia ambientale

di Piermarco Ferraresi

Continue reading

Ecologia. Ennesima prova della “coerenza” di sinistra

Articolo pubblicato su

 Il Giornale

del 5 luglio 2003

Pretendendo la sinistra di detenere il monopolio dell’ambientalismo si arroga di conseguenza il diritto di dettarne le regole. Chi non le accetta o chi semplicemente le discute, viene subito liquidato, con esemplare dialettica staliniana, come un provocatore

di Paolo Granzotto

Continue reading

Ecoimperialisti e profeti di sventura

Terra_ambientalismoPubblicato su Mondo e Missione n° 07 anno 2004

Da una parte l’uomo “cancro del pianeta”; dall’altra Gaia, la terra, paradiso perfetto, luogo dell’armonia.

Continue reading

Come inquinare le menti

discaricaArticolo pubblicato su Tempi numero: 36 – 5 Settembre 2002

Gonfiare i dati dei problemi non giova alla difesa dell’ambiente, ma all’influenza politica degli ambientalisti. Due esempi: allarme rifiuti e inquinamento domestico

di Rodolfo Casadei

Continue reading

Le eco-bufale di verdi e no-global

ecobufaleLibero del 27 gennaio 2004

Convegno in USA per denunciare le catastrofi create dalle potenti lobbies ambientaliste

di Glauco Maggi

Eco-Imperialismo: il potere è verde, ma i morti sono neri. L’Africa e l’India dei poveri si rivoltano contro il no-globalismo e il sì-ambientalismo, accusandoli di provocare vere e proprie stragi degli innocenti. E lo fanno sempre più apertamente attraverso le denunce di rappresentanti veri dei drammi della fame e delle malattie che sopportano, sia in occasione dei meeting dell’Organizzazione per il Commercio Mondiale (WTO), sia in convegni come quello promosso qualche giorno fa a New York dal Core (Congress of racial equality), una sigla che da 61 anni si batte negli USA e nel mondo per il progresso delle minoranze, e a Wasghington dal Gorge C. Marshall Institute.

Continue reading

Come Greenpeace finanzia le sue costose campagne

greenpeaceDal sito viewsfromrome.org

Recentemente, negli Stati Uniti, Greenpeace è stata oggetto di polemiche da parte del Public Interest Watch (PIW), che ha accusato il colosso ambientalista di violazione delle leggi fiscali, paragonandolo ad una delle tante corporation, come Enron o Tyco, divenute sinonimo di corruzione.

Continue reading