Ricerca

Argomento
  Crea un account Home  ·  Argomenti  ·  Downloads  ·  Mio Account  ·  Aggiungi News  ·  Top 10 -
NON COMMOVEBITUR


SIAMO NAZARENI


Mený
· Home
· Archivio
· Argomenti
· Cerca
· Contattaci
· Contenuti
· Dillo a un amico
· Foto Gallery
· Links
· Solo testo
· Statistiche
· Top 10

PER NAVIGARE IN QUESTO SITO


CONFERENZE


OSSERVATORIO SU EDITORIA E LIBRI DI TESTO



CANTATE DOMINO

Per ricordare cosa la
musica liturgica è
e cosa dovrebbe
tornare ad essere


i nostri accessi

6215476
pagine viste dal Ottobre 2004

CANALE A.C. TOSCANA


Gli incontri e le attività pubbliche di Alleanza Cattolica

I GRANDI DELLA CULTURA MODERNA RIVISITATI
Gli inserti di Litterae Communionis


LE 12 REGOLE DEL BUON POLEMISTA



MUSEO GLOBALE DEL COMUNISMO



LIBRI DA SCARICARE



«Una casa senza libri è come un castello senza armeria»


RASSEGNE ON LINE

ELEZIONI AMMINISTRATIVE - MARZO 2010
Per un voto consapevole e ragionato



VOTARE COMUNQUE, PER LE NOSTRE LIBERTA' - avv.Aldo Ciappi (Centro Cattolico di documentazione)


I COMMENTI DEL DOPO VOTO


"Introvigne: In Piemonte nuovo Family Day, decisivo crollo UDC"

(AGI-Piemonte) – Torino, 30 mar. -  “Siamo orgogliosi di avere scelto Roberto Cota ed edificati dalla sua testimonianza per la vita e per la famiglia, di cui non ha mai smesso di parlare in tutta la campagna”. Lo ha detto il sociologo torinese Massimo Introvigne, vice-responsabile nazionale di Alleanza Cattolica, che si è schierata a fianco di Cota con una vasta campagna di incontri, E-mail, presenze su Facebook, sito Internet dedicato (alleanzapercota.org) e mass mailing.

“Ringraziamo le migliaia di piemontesi che hanno espresso il loro sostegno alla campagna ‘Alleanza Cattolica ha scelto Cota’ – ha proseguito Introvigne –, che consideriamo un successo storico. In Piemonte la vita e la famiglia sono diventate centrali nel dibattito elettorale. E il risultato, sommato al miracolo del Lazio, è stato un nuovo Family Day, che ha avuto e avrà conseguenze permanenti.

L’UDC – la cui pessima prestazione nel Lazio è certo dovuta anche allo sconcerto dei cattolici per l’alleanza piemontese con la Bresso – in Piemonte è stata costretta a inseguirci sul nostro terreno, fino a lettere last minute ai parroci, venute dopo le nostre. Ma tra l’originale e l’imitazione i cattolici hanno scelto l’originale, e il crollo è evidente: in un anno, dalle europee, se teniamo conto che stavolta con l’UDC c’era l’API di Rutelli che vale almeno un punto, ha perso metà dei suoi elettori”.

“La campagna, per Alleanza Cattolica, non è certo finita: anzi, per noi la politica comincia sempre il giorno dopo le elezioni. Andremo avanti con le conferenze, i corsi, i seminari in tutta la regione per consolidare un risultato entusiasmante”. Ai cattolici pro-Bresso, che “sono entrati nella Settimana Santa senza nemmeno riscuotere i trenta denari”, Introvigne lancia un appello alla resipiscenza: “Nell’UDC ci sono bravissime persone, seguano i loro elettori e tornino al fianco di chi difende davvero la vita e la famiglia”.

* * *

Regionali: i politici l'hanno capito, ma i giudici?
- Aldo Ciappi, per Rassegna Stampa 30 marzo  2010










ASSOCIAZIONE NUOVE ONDE
OSSERVATORIO POLITICO

L'associazione Nuove Onde sta cercando di  rendere permanente l'attività di osservazione del mondo della politica dal  punto di vista dei valori da noi ritenuti fondamentali, che poi coincidono con quelli che il magistero della Chiesa chiama "valori non negoziabili".


CLICCA QUI
per visionare i dati dell'osservatorio

Copyright © by Rassegna stampa - Centro Cattolico di Documentazione di Marina di Pisa All Right Reserved.

Pubblicato su: 2010-03-16 (347 letture)

[ Indietro ]
Content ©

 

© 2004 Centro Cattolico di Documentazione di Marina di Pisa.
Aggiungi la nostra pagina agli RSS di Google clicando qui o ultramode.txt
Questo sito Ť stato realizzato a partire da PHP-Nuke 8.0 Copyright 2004-9 con revisioni sul codice da parte di Simone Matteoli