Tag: politically correct

Alexandre del Valle: Basta avere sensi di colpa per gli immigrati e l’islam

da Libero, 11 Aprile 2019 Andrea Morigi Per cambiare la politica, è stato trasformato il passato. Così la civiltà è stata letta come colonizzazione, l’evangelizzazione ha finito per equivalere a cancellazione delle culture autoctone. E chi si è opposto è stato inserito suo malgrado nella categoria dei “medioevali”, rimasta oramai l’unica che è lecito discriminare …

Continue reading

Politicamente corretto. L’effetto farfalla

da Il Nuovo Arengario 29 Dicembre 2018 Il politicamente corretto è una deriva ideologica nutrita della retorica neo progressista, in realtà regressiva, di una precisa classe sociale, i vincenti della post modernità, cosmopoliti e globalisti, ma è qualcosa di più. E’ la liquidazione coatta “a fin di bene” dell’intera civiltà europea in base al presupposto …

Continue reading

L’autodeterminazione finita in loop

da Tempi n.12 – 27 Dicembre 2018 Una rivista di idee controverse (e anonime) per uscire dal pensiero unico rivela quanto gli accademici sappiano di essere omologati. Giovanni Maddalena

Continue reading

L’ideologia del politicamente corretto e i dogmi del neoprogressismo: intervista a Eugenio Capozzi

da Atlantico 6 Dicembre 2018 di Martino Loiacono Eugenio Capozzi è ordinario di storia contemporanea all’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa. È autore di diversi volumi: “Il sogno di una Costituzione” (2008), “Partitocrazia” (2009), “Storia dell’Italia moderata” (2016). Lo scorso 29 novembre è uscito il suo ultimo saggio, “Politicamente corretto, storia di un’ideologia”. Un volume prezioso che, grazie ad una …

Continue reading

“Egemonismo”, come funziona il virus che sta minando l’Occidente

L’Occidentale 16 Maggio 2017  La dittatura del politicamente corretto di Bernardino Ferrero Due libri affrontano la minacciosa attualità del terrorismo islamico. Il primo è “Sfida all’Occidente, Il terrorismo islamico e le sue conseguenze”, curato da Gaetano Quagliariello e Andrea Spiri. Il secondo è “Il virus totalitario, Guida per riconoscere un nemico sempre in agguato”, scritto …

Continue reading

Ad Harvard la laurea per soli neri. Il buonismo produce nuovi ghetti

La Verità Giovedì 18 maggio 2017 Il prestigioso ateneo americano ha organizzato una cerimonia di consegna dei diplomi riservati agli studenti di colore. Motivo? «Fare ammenda per il passato razzista». Il risultato, però, è una discriminazione raziale  di Adriano Scianca

Continue reading

Generazione fiocco di neve. Il disastro della scuola del pensiero unico

Tempi 27 Giugno 2016 «I nostri figli sono così fragili che prendono ogni idea diversa dalla loro come un’offesa. E ne invocano la censura». Intervista all’intellettuale di sinistra Claire Fox di Benedetta Frigerio

Continue reading

Il progressismo delle élites occidentali non può tollerare la democrazia

L’Occidentale 25 Gennaio 2017 di Eugenio Capozzi Se in occasione dell’elezione di Donald Trump alla Casa Bianca il sistema dei grandi media occidentali e consistenti segmenti dell’opinione pubblica liberal si rifiutano di accettare il risultato della volontà popolare, invocano rivolte e giustificano dimostrazioni violente, non si può considerare questo rifiuto come un caso fortuito o …

Continue reading

Dopo Marx, i mille volti dell’ideologia progressista

Cultura&Identità. Rivista di studi conservatori Anno VIII nuova serie n. 13  30 settembre 2016 Una riflessione sul ruolo di surroga del marxismo, tramontato alla fine degli anni 1980, svolto dalla multiforme ideologia progressista che sta corrodendo sempre più in profondità l’ethos occidentale, modificando il senso comune e deformando gli ordinamenti legislativi dei principali Stati di …

Continue reading

Un asterisco ci sommergerà

Il Corriere del Sud.it lunedì 30 marzo 2015 di Andrea Bartelloni Qualche giorno fa, entrando in un edificio pubblico un manifesto ha attirato la mia attenzione: “Student* contro le mafie”. Subito sono andato a cercare in fondo al foglio l’asterisco per capire l’eventuale rimando a qualche cosa che motivasse l’inglese contro le mafie, ma niente. …

Continue reading