«

»

Ott 25

I poveri del Libano

Newletter n.10 Ottobre 2018

Notiziario di un gruppo di volontari di “Oui pour la vie”, un’associazione di volontariato con sede a Damour in Libano, legalmente riconosciuta impegnata in favore dei più poveri http://www.ouipourlavielb.com/it/ Facebook: Damiano Puccini /newsletter@ouipourlavielb.com

di padre Damiano Puccini

L’adolescenza di centinaia di migliaia di ragazzi e ragazze, cresciuti prima sotto le bombe e poi nei campi profughi in Libano, in Giordania o Turchia, è stata per sempre spezzata. C’è un’intera generazione di giovani siriani che sta crescendo senza istruzione e sviluppando una preoccupante attitudine alla rassegnazione dopo aver visto attorno a sé quasi esclusivamente violenza estrema e il degrado. «Di giorno lavoro come muratore o nella raccolta delle patate – afferma Roy con un filo di voce e gli occhi bassi – e vengo pagato poco e saltuariamente».

A Damour  prosegue l’attività della nostra cucina che continua sempre ad offrire ai poveri un numero crescente di pasti e si chiede sempre a tutti di aiutare e far pubblicità.

Notevole rimane sempre l’impegno anche per medicine e per l’equipaggiamento invernale dei rifugiati, soprattutto bambini. Si chiede a tutti di far pubblicità per queste gravi emergenze. Una coppia di anziani, molto curiosi che abitano vicino alla nostra sede, aveva preso l’abitudine di porci numerose questioni, creando anche piccoli problemi di malintesi con i volontari di Oui pour la Vie impegnati nella cucina. Nel corso dei mesi hanno avuto notevoli problemi di salute e, poiche’ non hanno figli, si sono rivolti alla nostra associazione per trovare aiuto.

I nostri volontari per quasi tre mesi si sono occupati di loro e alla fine di questo cammino, sono venuti nella nostra sede per lasciarci la metà dei vestiti e donarli ai poveri. “Talvolta, per portare le persone a Dio, non c’è bisogno di parlare ma soltanto di lavorare e bisogna sempre restare fedeli a chi ci ama e a chi non ci ama. Nella scienza la curiosità (di conoscere) è una virtù positiva, ma non certo quando nei rapporti umani la curiosità nasce dalla gelosia, che non piace mai a Dio. L’invidia e gelosia sono il primo grado dell’orgoglio e soffocano lo spirito

Ricordiamo a tutti di utilizzare il nuovo conto bancario intestato a Oui pour la Vie, in sostituzione del precedente.

_____________________

Chi è interessato a maggiori informazioni o a conoscere le modalità per una testimonianza in Italia o per un contributo in favore della nostra opera può inviare un sms al 333/5473721 o scrivere a:   info@ouipourlavielb.com

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: