Archivio Categoria: Comunismo in Italia

Ott 06

Breve storia della nascita del partito armato in Italia

dal sito Storia & Identità 31 maggio 2008 Matteo Masetti Il periodo che va dall’inizio degli anni Settanta e arriva alla fine degli anni Ottanta del secolo scorso è caratterizzato in tutta l’Europa occidentale dalla nascita e dall’esplosione della lotta armata del terrorismo e quella fase storica viene oggi comunemente chiamata in Italia «anni di …

Continua a leggere »

Mar 31

Il progresso (Prima Parte)

Italiani. Rivista che ignora il politicamente corretto 178- del 20 Marzo 2016 Di Luigi Fressoia (archifress@tiscali.it) Spigolando in internet ho trovato questa chicca: Monica Cirinnà quando faceva l’assessore al comune di Roma varò un Regolamento Comunale sulla Tutela degli Animali che all’articolo 8 (titolato Maltrattamento degli Animali), comma 6 dice: «È vietato separare i cuccioli …

Continua a leggere »

Gen 01

“Gladio rossa”: l’apparato paramilitare del PCI

Il Corriere del Sud n. 9 – anno XXIII, 31 dicembre 2015 Appunti per una storia. Seconda parte di Gianluca Agostini Il primo studio organico sull’argomento della “Gladio rossa”, struttura paramilitare di natura clandestina organizzata dal Pci nel 1945 e sciolta nel 1974, è quello di Gian Paolo Pellizzaro che, nella sua pubblicazione Gladio Rossa …

Continua a leggere »

Dic 17

Presentato Armi e bagagli, il “diario dalle BR” di Enrico Fenzi

La Croce quotidiano – 5 dicembre 2015 L’ex terrorista rosso ripercorre le tappe di un cammino verso la redenzione ancora da terminare di Giuseppe Brienza Questo articolo è dedicato a chi non vuole limitarsi per conoscere la nostra storia e le vicende che hanno dato vita all’identità collettiva italiana facendo ricorso solo ai libri, ai …

Continua a leggere »

Ago 23

Sono uscito dalla Foibe

Il Giornale Martedì 10 settembre 1996 Parla l’unico superstite dei 16mila italiani fucilati dai noni in Istria. Sopravvisse perché cadde nell’acqua e non sulle rocce della fossa Lino Pellegrini Il tema foibe è tornato di stringente attualità. Ma, superando le voragini nostrane come il Bus de la Lum, Basovizza e Monrupino, trasferiamoci oltre confine, nell’attuale …

Continua a leggere »

Ago 18

Piccolo mondo sovietico di casa nostra

La Stampa 9 ottobre 1999  Quando si fumavano papiroskij e si metteva il colbacco  Filippo Ceccarelli Dice: stavano con i russi. Molto di più, in realtà. A un certo punto, per pura devozione, ci fu chi arrivò a fumarsi le papiroskij, le mefitiche sigarette sovietiche con il lunghissimo filtro di cartone duro…

Continua a leggere »

Ago 18

«Il Pci non ha mai voluto fare autocritica»

Avvenire 14 ottobre 1999 Vittorio Strada: l’intellighentia di sinistra non ha la forza morale per una revisione storica Marina Corradi Milano. Che peso ha, dal punto di vista di uno storico, il dossier Mitrokhin? Cosa e quanto cambiano, nella ricostruzione degli ultimi trentanni in Italia, quelle pagine? Risponde Vittorio Strada, studioso di Est e storia …

Continua a leggere »

Ago 18

Quando Mosca lo ordinava i pacifisti scendevano in piazza

La Nazione 9 ottobre 1999 di Maurizio Stefanini «Meglio rossi che morti», fu lo slogan della campagna di «lotta per la pace» con cui, dagli inizi del 1980, milioni di manifestanti in Europa occidentale scesero in piazza contro l’installazione aedi «euromissili» Pershing e Cruise. Di cui gli Usa avevano deciso l’installazione, su richiesta del cancelliere …

Continua a leggere »

Ago 10

E nelle foibe gli italiani uccisi furono ventimila

Il Giornale 18 marzo 1995 Torture, sadismi, occhi strappati ed esecuzioni sommarie: solo ora si indaga sui crimini dei partigiani di Tito in Istria Francobaldo Chiocci Ci provò nel febbraio 1993, quando ancora non si interessava di ribaltoni, il presidente della Repubblica Scalfaro reduce da una visita choc a Trieste, dove una delegazione di profughi …

Continua a leggere »

Ago 05

I nipoti di Rodano

Il Giornale 29 gennaio 1995 Compromesso storico Arturo Gismondl l compromesso storico nella versione utopica di Franco Rodano, e un po’ anche di Berlinguer, non vide mai la luce. Rodano immaginava una società austera, e felice della sua povertà, nella quale i conflitti erano destinati a comporsi nell’incontro di due ideologie salvifiche, una di tipo …

Continua a leggere »

Post precedenti «